Autori


Le voci del libro sono molteplici e la collezione di contributi ricevuti da una rete di studiosi, giornalisti, imprenditori e artisti dalle due sponde del mediterraneo, fanno dello scritto un “libro collettivo”. Tra queste voci, ci sono esponenti autorevoli del mondo intellettuale tunisino: il regista Ben Checik, autore di un film della rivoluzione presentato recentemente a Cannes, Lina Ben Mhenni, nota blogger attivista, la storica Lilia Zaouali, l’attore Ahmed Hafiene. Le loro testimonianze “in presa diretta” – integrate dai racconti di  esponenti dei media italiani quali Luciana Borsatti, corrispondente ANSA in Tunisia durante la rivoluzione e la scrittrice Francesca Bellino- sono state raccolte dall’antropologa Francesca Russo, con suo marito economista residenti a Tunisi, e l’imprenditore italiano Simone Santi, che lavora sulle due sponde del Mediterraneo nella promozione degli investimenti italiani in paesi emergenti. Una rete di voci, soprannominata gli “Italiani di Cartagine”, che continua ad esprimersi attraverso il blog www.italianidicartagine.blogspot.com.

Contattatci su italianidicartagine@gmail.com